Introduzione alla mostra Sgattoni incontra Gulino

Introduzione alla mostra Sgattoni incontra Gulino Introduzione



Rendere omaggio al Maestro Nunzio Gulino e al Maestro Marcello Sgattoni è quest'anno la
scelta che la Fondazione Pietraia dei Poeti avrebbe deciso di seguire nella realizzazione della
stagione estiva degli eventi al Museo.
Una scelta suggerita dal legame di amicizia più che decennale che unisce i due artisti nel piacere
reciproco di incontrarsi e di raccontarsi nell'accogliente terra della Pietraia, vicini per serietà e
coerenza di vita e per sentire affine.
Così è nata l' idea di una mostra-evento dedicata ad entrambi, testimoni autorevoli di una tradizione
artistica dimenticata, potremmo dire, dalla nuova generazione.
Quindi alla Pietraia nuovamente una mostra estiva di artisti del nostro territorio, vuoi per nascita,
vuoi per adozione, interpreti dell'arte incisoria e scultorea, linguaggi del nostro tempo con radici
nella generazione italiana postbellica.
Segni duraturi di un dialogo d'arte che entrambi gli artisti svolgono nell'impegno quotidiano,
sguardi talvolta parziali, ma sempre straordinariamente penetranti. Le loro produzioni rappresentano
un intrecciarsi di grafie in cui l'immagine non è solo oggetto di studio e di ricerca poetica, ma è
anche il luogo in cui l'amore per l'arte è presenza costante, insostituibile e vitale.
Pertanto tale evento offrirà ai visitatori corrispondenze, parallelismi ed analogie di tecniche che due
ingegni usano quotidianamente con spontaneo ed incantevole carattere fiabesco.


“Sgattoni incontra Gulino”



Così come accade tra amici. Insomma una sorta di dialogo fatto di segni, figure o masse, guidate
dall'estro. Personaggi singolari, artisti grandi del nostro tempo.
L'idea di una mostra, nata da questo incontro, è stata coltivata nei mesi di lavoro per la realizzazione
dell'evento come un percorso nel Museo "Pietraia dei Poeti" che facesse percepire le due realtà
artistiche: l'arte incisoria di Gulino e quella scultorea di Sgattoni.
Ed è proprio la concretezza delle loro realizzazioni, il piacere di vagare fra le loro opere toccando
del maestro Gulino persino le lastre delle incisioni e del maestro Sgattoni le sculture, che ci
permetterà di percepire le particolarità e i sottili rimandi di entrambi gli artisti rendendo il percorso
di visita unico, pieno di relazioni e di emozioni sensoriali.
La mostra si inserisce a pieno titolo nell'itinerario che già da qualche anno la Fondazione Pietraia
dei Poeti sta percorrendo nell'ambito dell'arte, interessata in particolare alla percezione tattile e
multi sensoriale, tematica per molti versi "difficile" ed ancora non sufficientemente nota.
Nella prospettiva di un progetto di ricerca che si dipani nel tempo, "Sgattoni incontra Gulino"
costituisce non un momento esaustivo e conclusivo, ma una tappa importante, uno stimolo ad
approfondire la conoscenza del linguaggio tattile in rapporto alle molteplici espressioni artistiche
contemporanee.


comments powered by Disqus